Dettaglio notizie

Dettaglio notizie


Sei in: Home Page  News   L’altra verità su muammar gheddafi

Visite: 8664 Commenti: 14
Vota Vota
Positivi: 100.00% su 43 totali
Bookmark and Share  |  Stampa questa pagina Stampa  |  Vai all'Archivio News Archivio

<- Record precedente Record successivo ->

23 Ottobre 2011

L’altra verità su Muammar Gheddafi

«Faceva gli interessi del suo popolo, e per questo dava fastidio ai Paesi occidentali, che hanno colto il momento per toglierselo di mezzo». E l’opinione “fuori dal coro” di Michele Bella, laureando in Scienze Politiche di Fiumefreddo di Sicilia

     La recente e cruenta eliminazione fisica del rais libico Muammar Gheddafi non è ancora storia, bensì cronaca, “fumante” e grondante di sangue. Ci vorranno, dunque, parecchi anni per appurare (anche sulla base dell’operato di coloro che lo sostituiranno alla guida del Paese africano) se si era di fronte ad un despota o ad un illuminato governante.

     E sì: perché potrebbe pure essere che il cosiddetto “dittatore” sia un individuo che ama svisceratamente lo Stato che si trova ad amministrare, e pur di realizzare i suoi “sogni” per quella terra dà anche vita ad atti qualificati “antidemocratici” (in pratica la cosiddetta “ragion di Stato” di cui scrisse Giovanni Botero e poi ripresa dal Machiavelli). Questo è quanto sostanzialmente sostiene Michele Bella, un brillante giovane laureando in Scienze Politiche di Fiumefreddo di Sicilia, già presente su questo sito Internet per via dei suoi trascorsi nei mondi del cinema e della tv.

     Bella è uno che non ci sta ad omologarsi alla massa di politici, intellettuali e giornalisti che in questi giorni (ma anche da diversi anni…) demonizzano il regime di Gheddafi ed “esultano” di fronte alla sua barbara uccisione; e lo fa sulla base delle conoscenze da lui acquisite attraverso i suoi studi universitari e le ricerche che ha autonomamente condotto, spinto dall’interesse verso i meccanismi politici e socioeconomici che determinano le sorti dell’umanità.

     Poiché anche noi non abbiamo interessi da difendere né pregiudizi da alimentare ed, in più, ci piace dare voce a chi si colloca “fuori dal coro” delle opinioni dominanti e scontate (che non è detto siano sinonimo di “assoluta verità”...), abbiamo ritenuto doveroso intervistarlo.

- Ed allora: perché è crollato il regime di Gheddafi?
«Perché la cosiddetta “Primavera Araba” ha “scioccamente” contagiato anche la Libia».

- Perché usa l’avverbio “scioccamente”?
«Perché in Libia non si stava bene, ma… benissimo! Non si è capito, dunque, perché il Governo Gheddafi bisognava rimuoverlo. E per di più macchiandosi di un efferato omicidio (le cui raccapriccianti immagini hanno fatto il giro del mondo) perpetrato nei confronti di un essere umano che amava a tal punto la propria terra da non volersi mai distaccare da essa, nemmeno per salvarsi la pelle».

- Nella Libia di Gheddafi, dunque, si viveva benissimo?
«Altro che! Basti pensare che lo Stato assicurava ad ogni cittadino il diritto ad avere una casa, non si pagava alcuna tassa, la benzina costava appena otto centesimi al litro, agli studenti diplomati veniva assicurato uno stipendio medio fino a quando non trovavano lavoro, chi metteva su famiglia riceveva significative agevolazioni (300 euro al mese e l’acquisto della prima casa a carico dello Stato), a tutti i pensionati venivano corrisposti duecento euro al mese oltre ai rispettivi emolumenti, ai giovani che volevano studiare all’estero venivano concesse borse di studio mensili di oltre 1.600 euro, i pubblici impiegati che si assentavano dal lavoro per un paio di giorni non venivano “tartassati” con richieste di presentazione di certificati medici e diminuzioni di stipendio, le banche erogavano finanziamenti senza chiedere interessi, ecc. Infine un ultimo, ma non insignificante, particolare: in Libia, forse anche grazie al benessere di cui godevano tutti i suoi abitanti, non esisteva criminalità. La Libia di Gheddafi, insomma, era uno Stato ideale che tutti gli Stati del mondo, perennemente “impantanati” in ipocriti discorsi teorici e demagogici di democrazia e libertà, dovrebbero prendere a modello. Magari in Italia si stesse come si stava in Libia sotto la presunta “tirannia” di Gheddafi!... ».

- E come mai il fautore di questo sistema socioeconomico “perfetto” ha fatto una fine così atroce?
«Come lui stesso ha spiegato in uno dei suoi ultimi interventi in video, la cosiddetta “Primavera Araba” si è estesa, quasi fosse una “moda”, anche alla Libia, con la particolare “benevolenza” delle potenze mondiali che hanno fatto leva sull’esuberanza di giovani scapestrati, animati solo dalla voglia di contestazione tipica della loro età».

- Vuole dire, in pratica, che gli Stati Uniti e diversi Paesi europei hanno sfruttato la “Primavera Araba” per rimuovere Gheddafi: ma per quale motivo?
«Il discorso è sempre quello: ci sono Stati governati da efferati dittatori che osano calpestare i più elementari diritti umani, ma in cui la Nato non si “sogna” mai di ficcare il naso; ci si appunta, invece, su quelli dove si possono ricavare interessi. E la Libia, a parte il petrolio, ultimamente era diventata “interessante” (o “inquietante”…) anche per un altro fattore, di cui l`opinione pubblica non è a conoscenza: i tentativi di Gheddafi di dotare il continente africano di una moneta unica, che avrebbe sconvolto gli equilibri economici mondiali. Si trattava del “dinaro d’oro”, in grado di mettere in ginocchio il dollaro e l’euro. Questa sua “idea” (scaturita anche dal fatto che la Libia possiede ben 144 tonnellate del preziosissimo metallo) aveva già fatto parecchi proseliti tra i governanti dell’Africa, e ciò cominciava a far “paura” alle banche del resto del mondo. E, guarda caso, i Paesi più favorevoli a tale progetto erano l’Egitto, la Tunisia e la Siria, ossia quelli dove sono scoppiate le recenti rivolte della “Primavera Araba”… Perché, soprattutto nelle contrattazioni petrolifere, la ricchezza di una Nazione sarebbe dipesa da quanto oro essa avrebbe avuto e non da quanti dollari o euro avrebbe scambiato. Gheddafi, dunque, non faceva altro che gli interessi del suo Paese, così come dovrebbe fare qualsiasi altro governante al mondo. Tutto ciò gli ha attirato delle “antipatie” che gli sono costate care: le “bestie” che lo hanno ucciso e fatto scempio del suo corpo non sarebbero giunte a così tanta barbarie se non avessero goduto del sostegno di coloro che si fanno definire “paladini della democrazia e della libertà”, ma che, in realtà, sono solo degli squallidi affaristi protesi ad impinguare i loro portafogli ed i loro consensi elettorali».

- Mi sembra di capire che, risultando piuttosto “impopolare” sul piano internazionale, Gheddafi si è anche visto costretto a cautelarsi imponendo censure e limiti alla libertà di espressione del popolo libico, che è forse il maggior motivo di malcontento dei suoi oppositori…
«Certamente! Oltre che dalle notorie turbolenze delle “irrequiete” tribù interne, Gheddafi si doveva guardare le spalle anche dall’ostilità di tanti Paesi occidentali, con in testa gli Stati Uniti. Ma mettiamoci nei suoi panni con un banalissimo esempio: se un padre si accorge che il figlio utilizza il personal computer di casa in maniera impropria (ossia aprendo i file personali degli altri membri della famiglia, inviando e-mail volgari o connettendosi a siti diseducativi), cosa è naturale e giusto che faccia? Semplice: impedirgli l’accesso a quel computer o dotare quest’ultimo di programmi e dispositivi atti a limitare l’operatività su di esso da parte del ragazzo. Questo per dire che oggi la comunicazione è un fattore fondamentale di civiltà e progresso (anch’io non posso rinunciare alla mia “brava” pagina su Facebook), ma bisogna capire che ci rende anche più vulnerabili; ed in un contesto delicato come quello libico, piuttosto inviso alla comunità internazionale, chi si trova a governare è comprensibile che in qualche modo si cauteli onde evitare fenomeni di spionaggio oltre che manifestazioni “indisciplinate” della libertà di pensiero».

- Gheddafi, comunque, non si poteva di certo considerare un “amico” del popolo italiano: pensiamo all’ingente risarcimento che si fece liquidare dal nostro Stato, ai missili verso Lampedusa ed all’emergenza immigrati…
«Non era un amico del popolo italiano semplicemente perché, nella stupida corsa al colonialismo, l’Italia si era ingiustamente impadronita del territorio libico con la forza. Ma per il suo popolo, il colonnello Gheddafi non è stato il dittatore “cattivo” dipintoci dai mass media: è stato, invece, colui che, nel 1969, ha liberato la Libia da una monarchia particolarmente corrotta e si è subito prodigato, con risultati concreti e positivi, a modernizzarne le infrastrutture e ad elevarne il Prodotto Interno Lordo ed il tenore di vita degli abitanti».

- Per concludere: se fosse chiamato a difendere il colonnello Gheddafi di fronte al cosiddetto “Tribunale della Storia”, cosa direbbe nella sua “arringa”?
«Che ci troviamo al cospetto di un autentico rivoluzionario che è morto combattendo. Con il benessere, i servizi e le opportunità che ha garantito al popolo libico si è rivelato una guida illuminata, al punto da far “impallidire” le socialdemocrazie nordeuropee e far “vergognare” gli ipocriti capi di Stato occidentali, buoni solo a riempirsi la bocca di “democrazia e libertà” senza far nulla per assicurare dignitose condizioni di vita alla gente che amministrano. Gheddafi, invece, non prendeva in giro la gente con slogan populistici, ma anzi diceva pubblicamente che “l’Africa non necessita di democrazia, bensì di pompe d’acqua, cibo e medicine”. Certo: la democrazia e la libertà sono concetti sublimi, ma rischiano di rimanere mera utopia e di lasciare il tempo che trovano se alle persone, nessuna esclusa, non si dà innanzi tutto la possibilità di vivere dignitosamente ed in piena sicurezza. Se qualche volta Gheddafi ha fatto ricorso alla violenza, bisogna tener conto dell’accesa conflittualità tra le varie tribù libiche e della conseguente necessità di garantire l’ordine pubblico. Ma da qui a dire che era un tiranno o un despota sanguinario ce ne corre. Sicuramente era un dittatore; ma molto meglio una “buona dittatura” che delle democrazie irrimediabilmente “malate” come quelle italiana ed americana. Ed, in ogni caso, il modo in cui Gheddafi è stato fatto uscire di scena è stato a dir poco abominevole, perché nemmeno il più infimo degli animali avrebbe meritato una morte così atroce».

     Ringraziamo questo “coraggioso” giovane intellettuale di Fiumefreddo di Sicilia per averci fornito un’interessante visione alternativa ed anticonformista del “Caso Gheddafi”. Per il resto non ci resta che attendere l’azione di governo delle democratiche personalità che s’insedieranno quanto prima alla guida del nuovo Stato libico: solo allora potremo verificare se sia possibile conciliare il benessere socioeconomico dei tempi del “rais” con le istanze di libertà e democrazia.

     RODOLFO AMODEO

 

  


 

ALTRE NEWS SU MICHELE BELLA CONTENUTE IN QUESTO WEBSITE:

31.12.2009: Un attore a Fiumefreddo di Sicilia: Michele Bella

22.10.2010: Giovani artisti di Taormina e dintorni su Raidue a "Mezzogiorno in Famiglia"

26.04.2011: Un regista a Fiumefreddo di Sicilia: Rosario Crimi


Commenti Commenti

Commenti presenti: 14

  1. Num: 1 -- 26 Ott 2011 - 10:43,34
    Antonio Magri ha scritto...
    Sì, è vero, Gheddafi era innocente. I morti libici li ho ammazzati tutti io. Anche le fosse comuni le ho fatte io. Un giorno mi sono armato di buona volontà, me ne sono andato in giro per la Libia, ho scavato diverse fosse e ci ho buttato dentro migliaia di libici. Caro Rodolfo, anche tu però. Va bene che c'è la libertà di espressione, come c'era in Libia al tempo di Gheddafi, ma dare voce a chiunque esca "fuori dal coro", da parte tua, mi sembra esagerato. Penso a quella che scrisse il libro sul premier iraniano, che voleva farci l'amore, ecc. Spero per il giovanotto che queste cose non le vada a dire o non le senta il prof. Enrico Iachello.
  2. Num: 2 -- 27 Ott 2011 - 01:09,49
    Rodolfo Amodeo ha scritto...
    Caro amico e collega Antonio, ti dico subito che uno degli obiettivi che mi sono prefisso dal mio approdo nella cosiddetta “rete” è proprio quello di dare voce anche a chi non gode della “ribalta” dei grossi e tradizionali mezzi d’informazione (verso i quali anche tu, se non erro, sei parecchio critico), ma che ha pur tuttavia qualcosa di interessante da esprimere, foss’egli un semplice uomo della strada o, come nel caso di specie, un giovane studente universitario. Ebbene: ciò che quest’ultimo mi ha dichiarato in merito al colonnello Gheddafi potrà sembrare a molti un’“eresia” perché – come tu giustamente fai osservare – qualche “mosca” questo dittatore l’avrà pur ammazzata (altrimenti che dittatore sarebbe stato?!…). Ma il problema non sta tanto nell’“apologia” del rais libico, che capisco siano in tantissimi a non condividere, quanto nella questione più generale, e più che mai attuale, del “prezzo” da pagare alla democrazia ed alla libertà, che trapela ampiamente dalle considerazioni che questo laureando in Scienze Politiche ha espresso e che proprio per questo motivo ho deciso di pubblicare. Ed il fatto che un giovane acculturato consideri una dittatura più “efficiente” delle nostre “tanto decantate” democrazie occidentali, credo sia un qualcosa che debba far riflettere. Questo perché la democrazia e la libertà sono dei valori sacrosanti, ma che non tutti sanno apprezzare, applicare e rispettare. Ecco, allora, che nasce la “stortura” delle dittature, ossia l’uomo “forte” che, pur di mettere ordine in situazioni di anarchia(leggasi: “democrazia disordinata”) e libertinaggio (leggasi: “libertà propria che viola quella altrui”), compie azioni che vanno contro la natura umana, arrivando persino all’eliminazione fisica di chi non rispetta certe regole. Una cosa è certa: Gheddafi, come qualsivoglia altro dittatore, sarà sicuramente stato un essere spregevole o, quantomeno, discutibile (specie negli ultimi anni con le sue manie di grandezza ed i suoi “capricci”), ma sta di fatto che quell’elencazione dei benefici di cui godeva la popolazione libica e che il giovane universitario ha riportato nella mia intervista, risponde assolutamente a verità. E nemmeno l’autorevole prof. Enrico Iachello (da te citato) può giudicare “imbecille” chi ritiene che a tali risultati si sia potuti giungere proprio “grazie” (purtroppo…) ad una dittatura. La Libia, ad esempio, può contare su un territorio smisurato (quattro volte più grande dell’Italia), ma con appena sei milioni di abitanti (in Italia siamo, invece, sessanta milioni); ebbene: ci si poteva permettere il lusso di fare arrivare gente da fuori, ma Gheddafi ha imposto delle restrizioni anche in tal senso (addirittura non vedeva di buon occhio nemmeno i semplici turisti di passaggio, cui noi occidentali, invece, facciamo la “corte”, tranne poi lo “spennarli” con prezzi esosi credendo che siano dei cretini...) proprio perché un eventuale aumento della popolazione riteneva potesse comportare problemi nella distribuzione della ricchezza interna (una cosa, in pratica, è dividere cento euro tra dieci persone ed un’altra se quelle stesse cento euro se le devono spartire in cento; nel primo caso ognuno otterrà dieci euro, mentre nel secondo una persona dovrà accontentarsi di un solo euro). Siamo perfettamente d’accordo che tutto ciò non è “bello”, ma - a voler ben riflettere - noi occidentali, “moderni e democratici”: - accogliamo tutti affettuosamente e poi, giustamente, ci dobbiamo far carico di eventualmente mantenerli; - di “dittatori” non ne abbiamo uno, bensì migliaia (tra governanti nazionali, regionali, provinciali e… chi più ne ha più ne metta), tutti da mantenere “profumatamente” con i nostri soldi; - ci rechiamo frequentemente alle urne per eleggere “liberamente e democraticamente” questi nostri “dittatori”, che poi si scopre essere dei criminali o, nella migliore delle ipotesi, persone incapaci di gestire la cosa pubblica; - applichiamo ai delinquenti le pene di legge, ma non vediamo l’ora che un qualsiasi “avvocaticchio” le faccia disapplicare col pretesto della “buona condotta in carcere” ed altri “escamotages” (che consentono ai delinquenti di tornare a delinquere); - facciamo laureare, con grandi sacrifici, i nostri figli per poi ritrovarceli a spasso o costretti, se sono dei “cervelli”, ad emigrare all’estero (Gheddafi, almeno, elargiva in questi casi degli appositi emolumenti, mentre un’“altissima” carica dello Stato italiano ha recentemente dichiarato che “i giovani che non trovano lavoro in Italia devono imparare a viaggiare perché all’estero ci sono tante possibilità di lavoro”… Della serie: “Vai via? Acqua davanti e vento di dietro…”). Alla fine, dunque, cosa stiamo ottenendo da tutto questo “florilegio” di “democrazia, libertà ed umanità”?! Semplice: una società che implode ogni giorno di più su se stessa, gente insospettabile che non viene trucidata da un crudele dittatore ma che si suicida con le sue stesse mani o uccide il prossimo, vuoi per la disperazione o vuoi perché, in tempi di magra, torna puntualmente in auge, purtroppo, il vecchio detto “mors tua, vita mea” e si finisce col ritrovarsi “l’un contro l’altro armati”, persino nell’ambito di un nucleo familiare. Lo so: anch’io sono un “inguaribile democratico” (e, difatti, ho deciso di fare il giornalista proprio perché lo ritengo un mestiere che mi consente di conoscere sempre più cose violando, se è il caso, le “censure” ed i “bavagli”), ma confesso di provare un profondo senso di imbarazzo misto a frustrazione al cospetto delle gravi problematiche della società in cui anch’io mi sto trovando a vivere. Ed il fatto, caro amico e collega Magrì, che un giovane acculturato, educato e di buona famiglia, come il laureando in Scienze Politiche cui ho “dato voce”, reputi una dittatura più efficiente della nostra tanto “decantata” democrazia, l’ho avvertito come un inquietante “campanello d’allarme” e, come tale, giornalisticamente interessante… RODOLFO AMODEO
  3. Num: 3 -- 27 Ott 2011 - 10:53,21
    Antonio Magri ha scritto...
    Caro Rodolfo, capisco bene il tuo punto di vista. Ma non dobbiamo cadere nell'errore semantico di interpretare le concessioni di una dittatura con i diritti della gente che deve e può rivendicare contro il potere nelle forme stabilite dalla legge, come le manifestazioni della primavera araba (di cui non accetto che nessuno parli male). La democrazia è proprio questa, ed essa ci difende dall'essere uccisi per il nostro libero pensiero e per la nostra libertà di espressione. Gheddafi uccise migliaia e migliaia di persone affinché non esprimessero la loro libertà di espressione, con il rischio, appunto, che arrivassero a manifestare unitamente. Noi italiani, gli americani e tutti gli altri, invece, abbiamo la possibilità di dissociarci dai poteri di cui non condividiamo la gestione di qualsiasi cosa, e, quindi, abbiamo la possibilità, il diritto ed il dovere di esprimere le nostre idee liberamente. Di far tremare i presidenti, i poteri, di metterli sotto pressione, senza che dobbiamo morire. Io non vorrei niente da qualcuno che con esso vorrebbe tapparmi la bocca. E poi chi glielo dice a questo dittatore che io non merito più di quello che lui mi vuole dare? Gheddafi ha imposto le restrizioni verso la Libia. Ma allora secondo te perché la gente scappava verso l'Italia? Forse perché non aveva un futuro? Nemmeno la possibilità di parlare come stiamo facendo noi perché altrimenti sarebbero state ammazzate? Tu ci saresti stato a non poter dire queste cose? Riflettici e fammelo sapere, perfavore.
  4. Num: 4 -- 27 Ott 2011 - 10:56,11
    Antonio Magr ha scritto...
    Scusate tutti per gli imperdonabili errori commessi qui sopra, ma vado di fretta.
  5. Num: 5 -- 27 Ott 2011 - 11:39,56
    Rodolfo Amodeo ha scritto...
    Carissimo Antonio, condivido perfettamente quanto da te sostenuto, e proprio per questo, quando posso e con i miei modesti mezzi, mi piace garantire la libertà di espressione a chiunque abbia qualcosa da dire su tematiche di un certo rilievo ed interesse, anche se magari la mia opinione in merito è diversa. Sottolineo, dunque, ancora una volta a chiare lettere che sono fermamente contrario ad ogni tipo di dittatura e favorevolissimo, invece, alle forme democratiche di governo; queste ultime però - e credo sia anche il pensiero di quel giovane universitario che ho intervistato - stanno presentando dei "deficit" in quanto è sotto gli occhi di tutti la crisi (sia economica che di valori) imperante in Paesi, come la nostra Italia, che dovrebbero definirsi evoluti ed all'avanguardia. Sarebbe, dunque, il caso di ipotizzare qualche "correttivo istituzionale", ma non certo - me ne guarderei bene dal solo pensarlo - di instaurare regimi dittatoriali. Quell'intervista su Gheddafi presente sul mio sito voleva far riflettere su questo, un po' tra provocazione e paradosso, facendo percepire lo stato di malessere globale del nostro pianeta, sia sotto le dittature e sia "un pochettino" anche nei regimi democratici. Grazie sempre per i tuoi stimolanti interventi! RODOLFO AMODEO
  6. Num: 6 -- 28 Ott 2011 - 12:48,14
    Michele Bella ha scritto...
    Rispondo alle critiche del signor Magrì riportando la testimonianza di un ingegnere italiano che ha vissuto in Libia fino a Febbraio 2011. Potete trovare il commento ed altre notizie interessanti a questo link http://www.stampalibera.com/?p=33631 salvoetna: 26 ottobre 2011 at 20:22 Sono stato in Libia, da lavoratore, fino al 21 febbraio scorso quando, costretto dagli eventi, ho dovuto abbandonarla con l’ultimo volo di linea Alitalia. Ho avuto modo di conoscere gran parte del Paese, da Tripoli a Bengasi, a Ras Lanuf a Marsa El Brega a Gadames, non frequentando gli ambienti dorati, ovattati e distaccati dei grandi alberghi, ma vivendo da lavoratore tra lavoratori e a quotidiano contatto con ambienti popolari, sempre riscontrando cordialità e sentimenti di amicizia per certi versi inaspettati e sorprendenti. Non era raro per strada sentirsi chiedere di poter fare assieme una fotografia da chi si accorgeva di stare incrociando degli italiani, peraltro numerosissimi anche per le tantissime imprese che vi operavano, dalle più grandi (ENI, Finmeccanica, Impregilo ecc.) alle più piccole (infissi, sanitari, rubinetterie, arredamenti ecc.), in un ambiente favorevolissimo, direi familiare… Da quello che ho potuto constatare il tenore di vita libico era abbastanza soddisfacente: il pane veniva praticamente regalato, 10 uova costavano l’equivalente di 1 euro, 1 kg di pesce spada circa 5 euro, un litro di benzina circa 10 centesimi di euro; la corrente elettrica era di fatto gratuita; decine e decine di migliaia di alloggi già costruiti e ancora in costruzione per garantire una casa a tutti (150-200 m2 ad alloggio….); l’acqua potabile portata dal deserto già in quasi tutte le città con un’opera ciclopica, in via di completamento, chiamata “grande fiume”; era stata avviata la costruzione della ferrovia ad alta velocità e appaltato il primo lotto tra Bengasi e il confine egiziano della modernissima autostrada inserita nell’accordo con l’Italia; tutti erano dotati di cellulari, il costo delle chiamate era irrisorio, la televisione satellitare era presente sostanzialmente in ogni famiglia e nessun programma era soggetto a oscuramento, così come internet alla portata di tutti, con ogni sito accessibile, compreso i social network (Facebook e Twitter), Skype e la comunicazione a mezzo e-mail. Dalla fine dell’embargo la situazione, anche “democratica”, era migliorata tantissimo e il trend era decisamente positivo: i libici erano liberi di andare all’estero e rientrare a proprio piacimento e un reddito era sostanzialmente garantito a tutti. Quando sono scoppiati i primi disordini, la sensazione che tutti lì abbiamo avuto è stata quella che qualcuno stava fomentando rivalità mai sopite tra la regione di Bengasi e la Tripolitania, così come le notizie che rilanciavano le varie emittenti satellitari apparivano palesemente gonfiate quando non addirittura destituite da ogni fondamento: fosse comuni, bombardamenti di aerei sui dimostranti ecc. Certamente dal punto di vista democratico i margini di miglioramento non saranno stati trascurabili, del resto come in tanti altri paesi come l’Arabia Saudita, la Cina, il Pakistan, la Siria, gli Emirati Arabi, il Sudan, lo Yemen, la Nigeria ecc. ecc… e forse anche un po’ da noi! Pertanto prima o poi qualcuno dovrà spiegare perché in questi Paesi non si interviene… Sono triste e amareggiato al pensiero di come sarò considerato dagli amici libici che ho lasciato laggiù dopo questa scellerata decisione di stupidissimo interventismo! Guido Nardo Ingegnere Gruppo ENI
  7. Num: 7 -- 29 Ott 2011 - 23:26,38
    Rodolfo Amodeo ha scritto...
    Questa lettera dell'ingegnere italiano in Libia è la dimostrazione lampante che il sottoscritto giornalista e lo studente che ho ritenuto interessante intervistare in merito alle recenti vicende libiche, non siamo del tutto… pazzi. Per quanto mi riguarda, non sono né uno storico e nemmeno un esperto di politica estera, ma da giornalista “curiosone” e, quel che più conta, “effettivamente democratico” ho ritenuto doveroso dar voce ad un’opinione fuori dal “coro”, e comunque (anche alla luce di questa lettera del signore che ha lavorato in Libia) suffragata da fatti. In ogni caso, al di là del giudizio che su Muammar Gheddafi darà la Storia, con quell’intervista si è semplicemente voluto far riflettere sul fatto che Stati, come l’Italia, considerati moderni e democratici versano in una generalizzata e devastante situazione di crisi economica e malessere sociale, mentre in un regime autoritario, quale sarebbe stato quello gheddafiano, a tutti veniva assicurato il diritto alla casa e ad un reddito per sopravvivere, il costo della vita era bassissimo e non si pagavano tasse. Con questo non si vuol dire che bisogna abbandonare la strada della democrazia e della libertà, ma che ai nostri sistemi politici illuminati e pluralisti qualche “correttivo istituzionale” bisognerebbe pur apportarlo. Altrimenti – come suol dirsi – qualche domanda sorge spontanea: la disoccupazione dilagante, gli sprechi di denaro pubblico e la totale deriva verso cui sta andando la nostra società occidentale sono forse dei “prezzi” da pagare alla democrazia ed alla libertà?… E’ proprio impossibile fare convivere questi due sublimi fattori con il benessere diffuso e la giustizia sociale?… O forse è nella natura umana il non saper utilizzare al meglio la democrazia e la libertà?…
  8. Num: 8 -- 30 Ott 2011 - 20:56,26
    Antonio Magri ha scritto...
    Di interventi sul genere dell'ing. Nardo ne ho avrò sentiti degli altri. Ma ribadisco sempre i concetti già espressi. Proverò ad essere più chiaro. Gheddafi ed i suoi figli hanno ammazzato migliaia di innocenti. Forse ancora non ci siamo capiti: siete voi "negazionisti" a dover dimostrare quello che dite, fino a prova contraria. Forse vi sono sfuggite le immagini di morte sul genere dei lager nazisti? Se la stessa cosa accadesse in Italia, farei come Avelino Arredondo: mi armerei e sparerei di persona al dittatore di turno, con tutte la responsabilità e le conseguenze del caso di cui poi dovrei farmi carico. Se qualcuno vuole negare le fosse comuni, vuol dire che vive con gli occhi al cielo. Poi, non capisco il fatto per cui si vuole parlare bene di Gheddafi e del suo modello di Stato, ma prendendo come termini di paragone Paesi dove vigono altrettante dittature. Da un ingegnere poi, e che per giunta dice "...l’Arabia Saudita, la Cina, il Pakistan, la Siria, gli Emirati Arabi, il Sudan, lo Yemen, la Nigeria ecc. ecc… Pertanto prima o poi qualcuno dovrà spiegare perché in questi Paesi non si interviene…". Ma come non si interviene? Ma dove ha vissuto? Appunto, in Libia, mi viene da dire. Se non sulla luna. No, anzi, perchè dalla luna ne avrebbe sicuramente una buona visione. Per cui magari non sarà poi tanto vero che le informazioni arrivavano bene dal e sul resto del mondo in Libia. Sì, insomma, se l'ing. non sa cosa succede in quei Paesi, dei morti che sta provocando la voglia di Democrazia. Eppure, l'eco dei fatti occorsi e ancora in itinere in quelle ed altri parti del mondo è arrivata pure in Libia, se è vero come è vero che Gheddafi e la sua dittatura sono per l'appunto terminati sull'onda di una rivoluzione non a caso detta "araba". Provateci a contestare che migliaia di gente sta morendo per dare un futuro democratico ai propri figli! Se poi per voi la democrazia è: "il pane veniva praticamente regalato, 10 uova costavano l’equivalente di 1 euro, 1 kg di pesce spada circa 5 euro, un litro di benzina circa 10 centesimi di euro; la corrente elettrica era di fatto gratuita; decine e decine di migliaia di alloggi già costruiti e ancora in costruzione per garantire una casa a tutti (150-200 m2 ad alloggio….); l’acqua potabile portata dal deserto già in quasi tutte le città con un’opera ciclopica, in via di completamento, chiamata “grande fiume”; era stata avviata la costruzione della ferrovia ad alta velocità e appaltato il primo lotto tra Bengasi e il confine egiziano della modernissima autostrada inserita nell’accordo con l’Italia; tutti erano dotati di cellulari, il costo delle chiamate era irrisorio, la televisione satellitare era presente sostanzialmente in ogni famiglia e nessun programma era soggetto a oscuramento, così come internet alla portata di tutti, con ogni sito accessibile, compreso i social network (Facebook e Twitter), Skype e la comunicazione a mezzo e-mail"; beh, sappiate che in Italia si può vivere anche senza soldi, dei soli frutti che la Terra ci offre e di cacciagione. Poi, però, non vi lamentate! In quanto a Berlusconi, mi sembra che si vede come ormai rischi il linciaggio. Anche Sacconi se n'è accorto, che teme per la propria vita. Oppure penso a Matteoli. La rivolta totale in Italia è dietro l'angolo. Non parlo dei black block, naturalmente, che non contano nulla. Ma parlo dei poveri cristi, di quelli che tra non molto inizieranno a morire di fame. Non per fucilazioni e accumulati in fosse comuni, insomma, ma di stenti. Il che forse è peggio. Vedrete, se non accadrà un cambiamento, i prossimi fatti di cronaca saranno questi. Quanto scommetti Rodolfo? Quindi, a ciascun tipo di dittatore, ad ogni genere di dittatura, spettano le guerre che si meritano. Antonio Magrì antoniomagri.com
  9. Num: 9 -- 31 Ott 2011 - 11:13,40
    Rodolfo Amodeo ha scritto...
    Ma appunto, caro Antonio! Ferma restando la condanna di ogni sistema dittatoriale, quel che dà fastidio è che le nostre "democrazie avanzate", con in testa quella italiana, non riescono ad assicurare benessere e serenità alle rispettive popolazioni e, pertanto, chi ci dice che non si tratti di "false democrazie"?! Credo ne convenga anche tu, visto che scrivi argutamente che "a ciascun tipo di dittatore spettano le guerre che si merita": evidentemente, tra i "tipi di dittatore" vi sono anche quei governanti (premier, capi di Stato, ecc.) che usiamo definire e che si autodefiniscono "democratici", mentre in realtà per il "demos" (ossia il popolo) non fanno nulla... anzi tutt'altro! Mi si può obiettare che è meglio... morire lentamente (di fame, di disperazione, di malasanità, ecc.) anziché essere... fucilati e gettati nelle fosse comuni. Ma - mi si scusi il cinismo - è questione di punti di vista... RODOLFO AMODEO
  10. Num: 10 -- 24 Giu 2013 - 18:06,18
    Lupoalberto2 ha scritto...
    Magrì deve essere uno di quelli che crede ancora che quattro montanari hanno tirato giù le torri gemelle. Primavere? Ma se gli inglesi hanno ammesso che da due anni addestravano mercenari da usare contro Gheddafi, ed erano gli inglesi che avevano bisogno dell'oro libico da restituire a Chavez, quello che avevano avuto in garanzia di un prestito e che si erano venduti....A già, Chavez era un altro 'dittatore'...lascamo perdere, non ne vale la pena di parlare con i 'sordi', che se la tenga stretta la sua democrazia e riscriva le stesse cose fra qualche anno. http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News
  11. Num: 11 -- 24 Giu 2013 - 18:11,48
    Lupoalberto2 ha scritto...
    http://www.informarexresistere.fr/2011/10/27/16-cose-che-i-libici-non-rivedranno-mai-piu/
  12. Num: 12 -- 11 Ott 2016 - 09:00,04
    Watches-at-hotmail.com ha scritto...
    In vendita sul nostro sito solo le migliori Repliche MontBlanc Orologi, sono disponibili Imitazioni di Orologi Breitling Cinesi e Svizzeri. Offriamo il migliore prezzo in Italia per la migliore qualità sul mercato Grado AAA fino al 70% in meno! In mostra nel nostro sito soltanto la migliore qualità di Imitazioni Piaget Orologi replica solo le migliori,Se stai cercando i migliori Zenith Orologi replica hai trovato il sito giusto, in vendita al. Buy Great Quality Replica Watches. Offers a variety of Cheap Replica Watches UK For Sale: replica watches including Lamborghini Watches UK,Rolex, Omega, Breitling, and other luxury watch replicas. relojes de imitacion online,comprar imitaciones de relojes,copias de relojes en españa,Relojes imitacion AAA de calidad Relojes imitacion Breitling baratos,Rolex,Omega,Cartier,Tag heuer,Panerai,Iwc,Audemars piguet,Ferrari,Hublot de relojes falsos. Todos estos relojes de réplica se crean para animarte. Venta de replicas de relojes,Esta es una tienda online que vende replicas de relojes superiores de calidad superior,copias de relojes en españa,Zenith relojes baratos,Rolex,Omega,Cartier,Tag heuer,Panerai,Iwc,Audemars piguet,Ferrari,Hublot,Piaget relojes baratos falsos. Imitazioni Rolex solo le migliori sul nostro sito,Rolex orologi replica, Breitling, Omega, Cartier,40 tipi di orologi lusso da scegliere,online Vendita.
  13. Num: 13 -- 15 Apr 2017 - 10:50,29
    Ylq ha scritto...
    http://www.toms-outletstore.com/, http://www.true-religion.com.co/, http://www.michaelkors-bags.us.org/, http://oakley.blackofriday.com/, http://bills.nfljersey.us.com/, http://www.the-northfacejackets.net.co/, http://www.coachsoutletonline.in.net/, http://www.cheap-jerseys.cc/, http://www.newoutletonlinemall.com/, http://www.soccershoes.us.com/, http://www.raybans-outlet.com.co/, http://www.longchamp-bags.us.com/, http://jaguars.nfljersey.us.com/, http://www.mizuno-running.net/, http://www.michael-korsoutlet.co.uk/, http://www.sunglasses-outlet.net/, http://www.christianlouboutinshoesoutlet.org/, http://www.nikeshoes-outlet.com/, http://www.nike-schuhe.com.de/, http://www.prada-shoes.com.co/, http://www.truereligion-outlet.com.co/, http://giants.nfljersey.us.com/, http://www.toms-shoe.us.org/, http://www.cheap-rayban.com.co/, http://www.nikeairmax-90.net/, http://www.puma-shoesoutlet.com/, http://www.coachoutlet-online.com.co/, http://www.michael-kors-taschen.com.de/, http://www.giuseppes-zanotti.com/, http://www.jordan-retro.org/, http://www.michaelkorsoutlet.se/, http://www.nikestoreoutlet.us/, http://www.cheap-jerseys.mex.com/, http://www.ray-banssale.com/, http://www.michael-korsbags.com.co/, http://www.ralph-laurenoutletonline.in.net/, http://www.bcbg-dresses.net/, http://www.salomon-schuhe.com.de/, http://www.nike-airmaxs.fr/, http://celtics.nba-jersey.com/, http://www.barbour-factory.net/, http://www.hermesbirkin-outlet.com/, http://www.oakleys.org.es/, http://www.newbalance-outlet.org/, http://www.niketnrequinpaschers.fr/, http://www.barbour-jackets.com/, http://www.supra-shoes.org/, http://rams.nfljersey.us.com/, http://www.nike-rosherun.com.es/, http://www.jordanshoes.net.co/, http://www.nikefree-run.org.uk/, http://www.celine-bags.com/, http://dolphins.nfljersey.us.com/, http://www.adidas-shoes.nl/, http://www.oakley--sunglasses.com.au/, http://www.hollisterclothingstore.org/, http://www.hollisteronlineshop.com.de/, http://www.ralphlauren-polos.com.co/, http://www.handbagsoutlet.in.net/, http://cowboys.nfljersey.us.com/, http://www.pradahandbags.net.co/, http://bengals.nfljersey.us.com/, http://www.oakleys-outlet.com.co/, http://www.nike-shoes.dk/, http://www.bcbg-maxazria.ca/, http://www.nikeshoes.org.es/, http://mavericks.nba-jersey.com/, http://www.thenorthfacejackets.fr/, http://www.michael-kors.shop/, http://www.armani-exchange.in.net/, http://www.michaelkors-canadaoutlet.ca/, http://www.burberry-outlets.net.co/, http://www.horlogesrolexs.nl/, http://www.new-balanceshoes.es/, http://www.adidas-shoes.es/, http://www.airmax-2015.org/, http://www.omegas-relojes.es/, http://www.replica-handbags.com.co/, http://falcons.nfljersey.us.com/, http://www.tnf-jackets.us/, http://raptors.nba-jersey.com/, http://www.oakleys-2017.in.net/, http://www.ray-bansoutlet.com.co/, http://lakers.nba-jersey.com/, http://www.raybanssunglasses.in.net/, http://patriots.nfljersey.us.com/, http://texans.nfljersey.us.com/, http://www.bottega-venetasoutlet.com/, http://www.christian-louboutinshoes.in.net/, http://pelicans.nba-jersey.com/, http://www.nikestore.com.de/, http://www.burberrybags.net.co/, http://www.michaelkorsoutlet-online.ar.com/, http://www.rayban.com.de/, http://www.polos-ralphlauren.com.co/, http://grizzlies.nba-jersey.com/, http://www.coachblackfriday.com/, http://www.vans-shoes.co.uk/, http://bucks.nba-jersey.com/, http://www.designer-handbagsoutlet.us.com/, http://www.philipp-plein.us.com/, http://www.burberry-handbags.net.co/, http://www.juicycouture.com.co/, http://www.michaelkorsoutlet.ar.com/, http://www.philipp-pleins.com/, http://www.burberry-store.com/, http://www.mcmbackpacks.net/, http://nets.nba-jersey.com/, http://airmax.misblackfriday.com/, http://www.tommyhilfigers.nl/, http://pistons.nba-jersey.com/, http://www.timberlandbootsoutlet.us.com/, http://www.woolrich-clearance.com/, http://www.oakleysunglasses2017.com/, http://www.toryburch-outlet.com.co/, http://www.chiflatiron.net.co/, http://www.prada-outlet.com.co/, http://www.designer-handbags.cc/, http://www.swarovski-jewelrys.com/, http://www.oakleys2017.com/, http://www.cheap-jordans.net/, http://www.ray-bans.net.co/, http://jets.nfljersey.us.com/, http://www.tomsshoes-outlet.us.org/, http://www.tommy-hilfigers.in.net/, http://www.adidas-shoes.in.net/, http://www.the-north-face.org.uk/, http://bears.nfljersey.us.com/, http://www.ed-hardy.us.com/, http://www.the-northface.ca/, http://www.ok-em.com/, http://www.nikefreeshoes-inc.co.uk/, http://www.nike-max.fr/, http://www.air-max.com.de/, http://www.montrespaschers.fr/, http://www.truereligion-outlet.us.org/, http://spurs.nba-jersey.com/, http://www.toryburch-shoesoutlet.com/, http://www.michaels-kors.us/, http://www.nike-shoescanada.ca/, http://www.hermes-bags.net/, http://buccaneers.nfljersey.us.com/, http://www.calvin-kleins.in.net/, http://www.nike-free-runs.de/, http://www.prada-bagsoutlet.com/, http://www.burberry-outlet.in.net/, http://www.tracksuits-store.com/, http://www.pandoracharms-canada.ca/, http://www.swarovski-canada.ca/, http://www.rolexwatchesforsale.us.com/, http://www.oakleysoutlet.it/, http://www.nikerosherun.us/, http://coach.blackofriday.com/, http://www.north-face.com.co/, http://www.vans-shoesoutlet.com/, http://jazz.nba-jersey.com/, http://www.oakleysunglasses-canada.ca/, http://www.tommys-hilfiger.com/, http://www.nba-jersey.com/, http://www.christianlouboutinshoes.jp.net/, http://rayban.blackofriday.com/, http://www.thenorthface.com.de/, http://www.michaelkors-outletonline.cc/, http://www.tommyhilfiger.net.co/, http://www.barbour.in.net/, http://www.toms-outletonline.com.co/, http://www.ralphlaurens.ca/, http://www.mcm-bags.us.org/, http://www.converse-shoes.net/, http://www.pandorajewelry.top/, http://www.michaelkors-store.us.org/, http://www.fendi-outlet.in.net/, http://www.michael-kors-australia.com.au/, http://titans.nfljersey.us.com/, http://www.toms--outlet.com.co/, http://www.coach-factory.com.co/, http://www.salvatore-ferragamos.com/, http://www.iphonecases.net.co/, http://49ers.nfljersey.us.com/, http://www.longchamp.com.co/, http://www.nike-roshe-run.de/, http://heat.nba-jersey.com/, http://www.cheapjerseys.net.co/, http://www.polos-outletstore.net/, http://www.true-religions.com/, http://www.nike-air-max.com.au/, http://www.the-northfaces.net.co/, http://www.jimmy-choosshoes.com/, http://www.raybans-outlet.nl/, http://chargers.nfljersey.us.com/, http://www.lacoste-store.com/, http://www.tory-burch.us.org/, http://www.givenchy.com.co/, http://www.nike-skor.com.se/, http://www.nfl-jersey.us.org/, http://www.bottega-bags.com/, http://www.rosheruns.us/, http://www.polo-ralph-lauren.de/, http://www.scarpehogans.it/, http://www.coach-outlets.net.co/, http://www.nike-airmax.us.com/, http://www.oakleys-outlets.net/, http://www.coach-outletonline.ca/, http://www.long-champbags.com/, http://www.michael-korsbags.org.uk/, http://broncos.nfljersey.us.com/, http://www.air-huaracheshoes.co.uk/, http://www.oakleyoutlet.fr/, http://www.cheap-nike-shoes.net/, http://www.nike-store.in.net/, http://www.ralphlaurenonlineshop.de/, http://azcardinals.nfljersey.us.com/, http://www.mcms-handbags.com/, http://rockets.nba-jersey.com/, http://www.michaelkors.so/, http://www.roshe-run.co.uk/, http://ralphlauren.blackofriday.com/, http://www.to-coachoutlet.com/, http://www.lauren-ralphsoutlet.co.uk/, http://www.ferragamoshoes.in.net/, http://www.nike-schoenen.co.nl/, http://www.nikefree5.net/, http://www.cheap-raybansoutlet.in.net/, http://longchamp.blackofriday.com/, http://www.converses-outlet.com/, http://www.michael-korsoutlet.cc/, http://www.pandoras-charms.org.uk/, http://www.christianlouboutin.org.uk/, http://www.giuseppezanotti.com.co/, http://www.oakleys-frame.net/, http://www.ralphs-laurenpolos.net/, http://www.nike-airmaxnc.co.uk/, http://www.prada.com.de/, http://www.soccer-shoesoutlet.com/, http://www.toryburchsale.com.co/, http://hornets.nba-jersey.com/, http://www.adidas.com.se/, http://www.swarovski-crystals.us.com/, http://www.nikeair-max.es/, http://www.beatsbydrdrephone.com/, http://www.reebok.com.de/, http://www.valentino-shoesoutlet.us.com/, http://www.nfljersey.us.com/, http://www.mk-com.com/, http://www.cheap-mlbjerseys.us.com/, http://www.timberlandspaschere.fr/, http://www.long-champoutlet.com/, http://michaelkors.euro-us.net/, http://www.oakley-outletonline.com.co/, http://www.cheapnhljerseys.us.com/, http://www.babyliss-pros.com/, http://www.adidas-shoes.ca/, http://clippers.nba-jersey.com/, http://www.omega-watches.com.co/, http://www.air-jordanshoes.us/, http://packers.nfljersey.us.com/, http://www.cheapoakleyss.com/, http://www.beatsbydre.com.co/, http://www.nikefree-run.net/, http://www.cheap-baseballbats.us/, http://www.hermesoutlet.shop/, http://www.burberry-bags.net/, http://www.longchampoutlet.com.co/, http://www.nhl-jerseys.net/, http://panthers.nfljersey.us.com/, http://www.instylers.us/, http://www.hollisters-canada.ca/, http://www.katespadeoutlet.gb.net/, http://www.under-armouroutlet.com/, http://www.dsquared2-outlet.com/, http://www.mcmhandbags.com.co/, http://www.kate-spades.com.co/, http://www.coach-outlet.store/, http://magic.nba-jersey.com/, http://www.adidassuper-star.de/, http://www.rolex-watchoutlet.com/, http://www.true-religion-jeans.com.co/, http://www.cheap-michaelkors.in.net/, http://www.timberlandshoes.net.co/, http://www.beatsheadphone.in.net/, http://www.polos-outlets.com/, http://www.toms-shoesstore.com.co/, http://www.pulseraspandora.com.es/, http://76ers.nba-jersey.com/, http://www.converse.com.de/, http://www.oakley.com.de/, http://kings.nba-jersey.com/, http://www.vibram-fivefingers.in.net/, http://www.mcm-handbags.org/, http://www.louboutin.jp.net/, http://www.toms-shoes-outlet.us/, http://www.nike-shoesfactory.us/, http://www.women-clothes.com/, http://www.p90xworkout.in.net/, http://www.nike-shoes.com.co/, http://www.katespades.com.co/, http://www.burberry-handbagssale.net.co/, http://www.converse.net.co/, http://vikings.nfljersey.us.com/, http://www.burberrys-outletonline.com/, http://www.hollisters.us.com/, http://www.swarovski-online-shop.de/, http://www.wedding-dresses.cc/, http://www.nike-mercurial.com/, http://www.the-northfaces.us.com/, http://www.truereligions.net/, http://www.tommy-hilfiger.com.de/, http://www.michael-kors-outlet.us.org/, http://www.swarovskissale.co.uk/, http://www.marcjacobs-outlet.com/, http://www.nike-outlet.us.org/, http://www.basketballshoes.com.co/, http://www.nikeair-max.ca/, http://www.juicycoutureoutlet.net.co/, http://www.uhren-stores.de/, http://www.michael-kors.net.co/, http://www.christianlouboutinoutlet.net.co/, http://www.nike-air-max.com.de/, http://raiders.nfljersey.us.com/, http://michaelkors.blackofriday.com/, http://www.dsquared2s.com/, http://www.michael-kors.cc/, http://www.chiflatirons.in.net/, http://www.michaeljordan.com.de/, http://www.asicsoutlet.us.org/, http://www.kates-spade.com/, http://www.mk-outletonline.us/, http://www.burberry-outlets.org.uk/, http://www.pandora.com.de/, http://www.burberry-outlets-online.org.uk/, http://www.rayban-pascher.fr/, http://www.cheap-thomassabos.co.uk/, http://www.hogan.com.de/, http://www.ray-bansoutlet.co.uk/, http://www.raybans-outlet.it/, http://www.air-huarache.co.uk/, http://nuggets.nba-jersey.com/, http://www.chrome-hearts.com.co/, http://www.vans-schuhe.com.de/, http://www.asics-outlets.com/, http://wizards.nba-jersey.com/, http://saints.nfljersey.us.com/, http://www.mbt-outlet.com/, http://www.ralph-laurenspolo.co.uk/, http://www.oakley-sunglassessale.com/, http://coach.euro-us.net/, http://colts.nfljersey.us.com/, http://www.rayban-pas-cher.fr/, http://coachoutlet.euro-us.net/, http://ravens.nfljersey.us.com/, http://www.raybans.org.es/, http://www.poloralphlaurenoutlet.net.co/, http://cavaliers.nba-jersey.com/, http://www.burberryoutlet-sale.com.co/, http://www.oakleyssunglasses.in.net/, http://redskins.nfljersey.us.com/, http://www.pandorajewellery.com.au/, http://www.ralph-laurens.org.uk/, http://www.michaelkorsoutletonline.net.co/, http://www.ralphs-laurenpolo.co.uk/, http://seahawks.nfljersey.us.com/, http://steelers.nfljersey.us.com/, http://www.longchamp.com.de/, http://www.ferragamo.net.co/, http://www.ralphslaurenoutlet.us.com/, http://www.cheapshoes.net.co/, http://www.jimmy-chooshoes.com/, http://www.barbour-jackets.us.com/, http://www.ralphlauren-au.com/, http://www.polo-ralphlaurens.us.com/, http://www.christianlouboutin-shoes.ca/, http://www.oakleys-sunglasses.com.co/, http://www.omegawatches.in.net/, http://www.mlb-jerseys.us.com/, http://www.thomas-sabos.com.de/, http://www.nike-huaraches.nl/, http://www.soccers-shoes.net/, http://www.burberry-outletcanada.ca/, http://www.versace-outlet.com/, http://www.hoodies-store.com/, http://www.coach-factoryoutlet.net.co/, http://suns.nba-jersey.com/, http://www.coachfactory.cc/, http://www.nike-rosheruns.nl/, http://www.adidas-schuheonline.de/, http://www.hollister-store.com/, http://www.ralph-laurenpolosoutlet.com/, http://www.air-maxschoenen.nl/, http://www.nba-shoes.com/, http://www.toms-outlets.us.com/, http://www.michael-kors.com.es/, http://thunder.nba-jersey.com/, http://www.nike-air-force.de/, http://www.ecco-shoes.us.com/, http://www.coachfactory.shop/, http://www.beats-by-dre.com.co/, http://www.adidas-store.net/, http://www.soft-ballbats.com/, http://www.ralph-laurenoutletonline.com/, http://www.raybans-outlet.cc/, http://www.barbours.us.com/, http://www.tommyhilfigerca.ca/, http://www.oakley-sunglasses.mex.com/, http://www.tommy-hilfigers.de/, http://www.cheap-rolex-watches.org.uk/, http://www.ralphlaurens-outlet.co.uk/, http://www.nike-air-max.com.se/, http://www.zcoachoutlet.com/, http://www.iphone-cases.net/, http://www.outlet-burberry.net/, http://browns.nfljersey.us.com/, http://warriors.nba-jersey.com/, http://www.new-balancecanada.ca/, http://www.cheapjerseys.us.org/, http://www.longchampbags.com.co/, http://www.levisjeans.com.co/, http://www.swarovski-australia.com.au/, http://www.thenorth-face.com.co/, http://www.newbalance-shoes.org/, http://coach-outlet.tumblr.com/, http://www.rolex-watches.us.com/, http://www.puma-shoes.de/, http://www.rayban-sunglasses.co/, http://www.co-aol.com/, http://www.burberryonlineshop.de/, http://pacers.nba-jersey.com/, http://www.hollister-clothing.com.co/, http://www.christian-louboutins.in.net/, http://www.marc-jacobs.us.com/, http://bulls.nba-jersey.com/, http://www.montblanc-pens-sale.com/, http://www.new-balance-schuhe.de/, http://www.ray-bans-sunglasses.net/, http://www.cheap-watches.in.net/, http://www.rolexwatches-canada.ca/, http://www.hugo-boss.com.co/, http://celine.blackofriday.com/, http://hawks.nba-jersey.com/, http://www.hollister-abercrombie.com.se/, http://www.timberland-boots.com.co/, http://lions.nfljersey.us.com/, http://www.retro-jordans.net/, http://www.ray-bans.co.uk/, http://www.nikeshoesoutlet.org.uk/, http://eagles.nfljersey.us.com/, http://timberwolves.nba-jersey.com/, http://www.cheap-michaelkors.com.co/, http://www.oakleys-outlet.in.net/, http://chiefs.nfljersey.us.com/, http://www.michaelkors.co.nl/, http://trailblazers.nba-jersey.com/, http://www.raybanoutlet.ca/, http://knicks.nba-jersey.com/, http://www.air-yeezys.com/
  14. Num: 14 -- 19 Apr 2017 - 10:29,36
    Lzm ha scritto...
    pandora jewelry coach factory kate spade handbags Burberry outlet online coach outlet Nike Jordans yeezy boost 350 michael kors purses pandora necklace charms ralph lauren pandora rings sale burberry australia abercrombie outlet Prada Factory Outlet nike outlet coach outlet online prada us michael kors outlet nike shox shoes moncler outlet oakley outlet coach outlet salomon hiking shoes ray ban sunglasses Coach Sunglasses Outlet kate spade huarache nike michael kors uk ray-ban sunglasses michael kors huaraches pandora charms black friday abercrombie outlet michael kors outlet kate spade bags outlet cheap coach purse pandora rings michael kors outlet longchamp outlet pandora rings michael kors outlet Kate Spade Australia nfl jerseys prada outlet online pandora charms kate spade bags michael kors purses on sale pandora rings Hugo Boss Outlet Nike Air Jordan burberry outlet kate spade outlet Ralph Lauren Polo michael kors wallet paul smith sale hockey jerseys ray ban prescription glasses prada sunglasses louis vuitton outlet flash sunglasses michael kors outlet pandora bracelet basketball jerseys abercrombie outlet official prada site michael kors outlet online pandora charms michael kors outlet prada outlet pandora rings timberland uk mlb.com coach bag burberry scarfs nike basketball shoes pandora australia coach outlet burberry online canada goose jacket landinggear prada outlet oakley frogskins prada outlet canada goose sale coach outlet store yeezy boost 350 Coach Outlet burberry outlet pandora charms sale pandora necklaces salomon shoes michael kors bags Hugo Boss Online coach outlet air jordan shoes coach outlet online michael kors outlet nike store hermes bag pandora bracelet polo outlet online kate spade Nike Hyperdunk 2015 moncler jacket mens Adidas Yeezy Boost 350 china factory sale Coach outlet online pandora uk pandora charms michael kors outlet bags beats by dre michael kors us prada handbags coach outlet michael kors outlet Michael Kors Outlet michael kors totes Nike Hyperdunk Shoes nike id michael kors outlet online coach bags coach factory outlet cheap ray ban sunglasses rayban aviator chanel bag jimmy choo australia prada bag ray ban outlet michael kors outlet online authentic prada outlet online prada handbags sunglasses hut china wholesale pandora uk piumini moncler replica michael kors outlet prada outlet online moncler jacket michael kors outlet michael kors australia louis vuitton outlet michael kors outlet kate spade bags moncler coats baseball jerseys sunglasses sm coach australia Hyperdunk 2016 louis vuitton australia coach outlet michael kors black friday football jerseys Mizuno Running Shoes Longchamp Outlet coach handbags ray-ban sunglasses mlb shop pandora rings ray ban sunglasses moncler outlet moncler sale nike air huarache michael kors purses outlet burberry scarf michael kors online coach sunglasses for women Nike KD 8 tiffany and co pandora jewelry michael kors outlet moncler uk michael kors michael kors outlet pandora princess ring michael kors italy kate spade black friday coach carter coach diaper bag abercrombie and fitch Jordan Retro official prada site nike shox sunglasses outlet adidas australia Canada Goose Outlet coach outlet online kate spade outlet yeezy boost 350 air jordan retro mens sunglasses
  Aggiungi commento